“Single Insertion Site” Procedure for submucosal turbinate reduction Coblator-assisted

Dott.Lino Di Rienzo Businco, Rome – Italy

INTRODUCTION

-Coblator system is not a new tool to do an old procedure

-Always the hand (and the brain) moves the wand

-perfectionism of coblation surgery

-avoid FANS during preoperative days

-preservation of nasal mucosa clearance and function with coblation

-always think to a “compartimental surgery” of the turbinate (anterior, posterior, superior, medial, inferior compartments) during procedure Continua

Cura della sinusite cronica con sonde dilatative a palloncino

Del tutto recentemente una nuova rivoluzionaria tecnologia della Stanford University, USA, è stata introdotta ad integrazione della FESS (Chirurgia Endoscopica Funzionale dei Seni) per il trattamento delle rinosinusiti croniche con ristagno di muco all’interno dei seni paranasali. Si tratta della sinuplastica dilatativa mediante un palloncino, che viene gonfiato all’interno del seno coinvolto dalla infiammazione consentendo il rapido drenaggio e guarigione della sinusite stessa. La metodica è indolore e minimamente invasiva, e non prevede l’applicazione di tamponi nasali né perdita di sangue, riducendo in tal modo al minimo i disagi per il paziente. La sinuplastica può essere eseguita su tutti i pazienti anche in concomitanza con terapie mediche nasali o generali in corso per la sinusite stessa.
Continua

Psychological aspects abd treatment of patients with nasal septal perforation due to cocaine inhalat

Nowadays in Western Countries the use of cocaine by inhalation is increasing and its use is superseding heroin in rising generation. Young people of third millennium use narcotics to keep them away from negative conditions of daily life and to refuge themselves in “unreal” trips as it happened in the ‘60s and ‘70s for heroin addicted.

Today, on the contrary, people addicted to cocaine want to be more competitive and “winner” and believe that cocaine can help them to reach this goal. 104 patients have been observed for 2 years, aged between 16 and 54, (75 male and 29 female), all habitual inhaling cocaine users (≥10 times per month). Among them, 11 (10.5%) had nasal septal perforation, which is a frequent complication related to cocaine use. Amomg these 11 patients, 8 patients (72.7%) had nasal septal perforation of the quadrangular cartilage, while fot the other 3 (27.3%) the perforation involved also the bony tract (vomer-perpendicular ethmoidal lamina).

Continua

L’ostruzione nasale da poliposi rinosinusale: recenti acquisizioni

L’estroflessione edematosa polipoide di aree della mucosa rinosinusale specie a carico dei seni etmoidali, nota come poliposi nasale (NP), si presenta spesso associata alla rinite allergica, e ad oggi non sono stati individuati protocolli di terapia del tutto efficaci, ove si eccettui le uniche reali novità recentemente proposte costituite dall’impiego dei diuretici topici nasali e degli antileucotrienici. Il substrato flogistico alla base della NP all’interno dei seni paranasali comprende cellule dell’infiammazione, eosinofili e linfociti T produttori di IL-5, parte del quadro infiammatorio presente anche nella rinite allergica. Continua

Perché respiriamo male dal naso

Quali sono le cause della cattiva respirazione nasale?


La causa più frequente della difficoltà respiratoria è rappresentata dall’ipertrofia dei turbinati. I turbinati non sono una patologia o un nemico da combattere che è cresciuto nel nostro naso: i turbinati (ne abbiamo 3 in ciascuna fossa nasale) sono preziose strutture osteo-mucose in grado di riscaldare, umidificare, filtrare e condizionare l’aria che respiriamo. Quindi da preservare e trattare col massimo rispetto.
Continua

L’ OSTRUZIONE NASALE DA POLIPOSI RINOSINUSALE: RECENTI ACQUISIZIONI

L’estroflessione edematosa polipoide di aree della mucosa rinosinusale specie a carico dei seni etmoidali, nota come poliposi nasale (NP), si presenta spesso associata alla rinite allergica, e ad oggi non sono stati individuati protocolli di terapia del tutto efficaci, ove si eccettui le uniche reali novità recentemente proposte costituite dall’impiego dei diuretici topici nasali e degli antileucotrienici.

Il substrato flogistico alla base della NP all’interno dei seni paranasali comprende cellule dell’infiammazione, eosinofili e linfociti T produttori di IL-5, parte del quadro infiammatorio presente anche nella rinite allergica.

Continua