LA MIRINGOTOMIA CON DRENAGGIO TRANSTIMPANICO NELLA TERAPIA DELLE OTITI

In tutte quelle condizioni di otite in cui si determina l’accumulo di muco o catarro all’interno dell’orecchio medio, in associazione se occorre con la tubodilatazione mediante palloncino-Balloon o alla riduzione delle adenoidi, è possibile drenare ed evacuare il fluido timpanico con rapido sollievo dei sintomi attraverso una Miringotomia. Tale procedura, eseguibile negli adulti e nei bambini, consiste nel praticare una incisione microscopica sulla membrana timpanica ed è molto spesso associata al contemporaneo inserimento di un tubicino di drenaggio (di diverse forme, personalizzate sui singoli casi) per consentire al liquido endotimpanico di proseguire la sua fuoriuscita anche dopo l’intervento di drenaggio, facilitata dal contemporaneo ripristino della fisiologica ventilazione tubarica. Il posizionamento del tubicino ha anche una seconda funzione di mantenere la aerazione della cavità timpanica per consentire nei mesi successivi la completa guarigione del processo infiammatorio e/o infettivo dell’orecchio.

Continua

Tecniche anestesiologiche

TRATTAMENTI ANESTESIOLOGICI IN ORL

(dott.Pier Franco Bucci, resp.area anestesiologica-SIDERO)

1 Tecniche

2 Risultati

3 Domande più frequenti

1. Tecniche e tipi di anestesia eseguiti :

1. Anestesia generale
2. Anestesia loco regionale
3. Sedazione profonda
4. Sedazione cosciente

Anestesia generale e sedazioni vengono eseguite per via totalmente endovenosa (TIVA) secondo metodica TCI.

Alternativamente, a richiesta del paziente o a seconda delle esigenze cliniche e chirurgiche, si eseguono anestesie bilanciate (vapori anestetici e farmaci endovenosi).

2. Risultati

Il 98,5 % dei nostri pazienti non ha avuto problemi anestesiologici che ne ritardassero la dimissione dalla struttura sanitaria.

Il 97% dei nostri pazienti non ha avuto nausea e vomito post operatori

Nel 60 % dei casi non è stato necessario alcun trattamento antalgico post operatorio

Nel 35 % dei casi il dolore post operatorio è stato ricondotto a livelli accettabilissimi con  somministrazione unica di 30 mg di ketoralac o 1g di paracetamolo endovena.

Nel restante 5% dei casi il dolore è stato comunque trattato con successo

Il 90 % dei nostri pazienti si è potuto alimentare entro 90 minuti dalla fine dell’ intervento.

3. Domande più frequenti

1. Quanto tempo devo stare a digiuno prima dell’ intervento ?

Risp. Diciamo che 8 ore di astinenza da liquidi e solidi in pazienti sani costituiscono un tempo più che sufficiente.

Il discorso è diverso per pazienti non perfettamente sani o pazienti pediatrici. L’indicazione corretta verrà fornita dall’anestesista in sede di visita preoperatoria.

2. Devo assumere la mia abituale terapia prima dell’   

intervento?

In linea di massima si. Ma anche in questo caso meglio il consulto con l’anestesista prima del giorno dell’ intervento (esistono terapie che vanno modificate anche molti giorni prima dell’intervento es. anticoagulanti o antiaggreganti)

3. Sentirò dolore nel post-operatorio ?

Il tipo di chirurgia cui sottoponiamo i nostri pazienti non prevede un post-operatorio particolarmente doloroso e quindi nei rari casi in cui il dolore si dovesse presentare non è particolarmente difficile controllarlo ed eliminarlo.

4. Dopo quanto tempo potrò bere e mangiare ?

In genere entro 1 ora dal termine dell’anestesia effettuata con le nostre tecniche e modalità è possibile bere e subito dopo è possibile mangiare diversi alimenti. 

5. se dovessi avvertire dolore o dovessi avere problemi nel  post-operatorio ?

Il paziente viene dimesso con l’intera terapia scritta su foglio di ricettario e può rivolgersi telefonicamente all’ anestesista in qualsiasi momento.

f) sarò intubato durante l’anestesia?

Non sempre è obbligatorio.

Anche qualora dovesse rendersi necessaria una intubazione oro tracheale (IOT) essa va considerata come un fattore protettivo nei confronti delle vie aeree; il fastidio che ne può conseguire nel post-operatorio dura al massimo un paio di giorni e non è assolutamente detto che si verifichi.

g) quando sarò in grado di interloquire con proprietà di linguaggio e sarò autosufficiente?

La ripresa completa dello stato di coscienza (esclusi i pazienti pediatrici) avviene entro 30 minuti dalla fine dell’anestesia (per interventi della durata massima di 60 minuti)

Il paziente non viene mai dimesso dalla sala operatoria o dal blocco operatorio finchè l’anestesista non ritiene che ciò possa avvenire senza rischio alcuno.

NEW Laser a Diodi

Il nuovo Laser a diodi “Evolve” rappresenta l’ultima generazione per la terapia miniinvasiva di molte patologie dell’orecchio, naso e gola.

 

La particolare lunghezza d’onda di 980 nm consente infatti un’azione efficace, precisa e minimamente invasiva comparata alle precedenti generazioni di Laser a motivo di una bassa penetrazione termica nei tessuti, con rispetto delle strutture piu delicate. “Evolve” è caratterizzato da un elevato assorbimento da parte dei fluidi e pertanto non determina emorragie o sanguinamenti durante il suo impiego, potendolo pertanto utilizzare nel trattamento di lesioni vascolarizzate delle sedi ORL anche di grandi volumi.

La gamma di manipoli a disposizione consente una grande precisione chirurgica e versatilità di impiego, un buon feedback tattile, assenza di sanguinamento ed una piu rapida guarigione del paziente.

Le principali patologie per adulti e bambini suscettibili di trattamento con il Laser “Evolve” sono le neoformazione del naso e dei seni paranasali (polipi, lesioni vascolari), le lesioni del cavo orale e dell’orofaringe (lingua, guancia, tonsille), le patologie dell’orecchio (chirurgia della sordita, miringotomia), le lesioni della laringe (papillomi, polipi, neoformazioni, stenosi).

Bibliografia

Comparison of three common tonsillectomy techniques: A prospective randomized, double-blinded clinical study.
Wilson YL, Merer DM, Moscatello AL.
Laryngoscope. 2009 Jan;119(1):162-70.

Paediatric tonsillectomy: radiofrequency-based plasma dissection compared to cold dissection with sutures.
Di Rienzo Businco L, Coen Tirelli G.
Acta Otorhinolaryngol Ital. 2008 Apr;28(2):67-72.

Comparative study of four radiofrequency generators for the treatment of snoring.
Blumen MB, Chalumeau F, Gauthier A, Bobin S, Coste A, Chabolle F.
Otolaryngol Head Neck Surg. 2008 Mar;138(3):294-9.

The effects of radiofrequency and incisional myringotomy on the duration of patency.
Eken M, Evren C, Sanli A, Aydin S, Paksoy M.
Kulak Burun Bogaz Ihtis Derg. 2007;17(4):224-7.

Randomized study comparing postoperative pain between coblation and bipolar scissor tonsillectomy.
Hasan H, Raitiola H, Chrapek W, Pukander J.
Eur Arch Otorhinolaryngol. 2008 Jul;265(7):817-20. Epub 2007 Nov 23.

Monopolar and bipolar radiofrequency thermal ablation of inferior turbinates: 20-month follow-up.
Cavaliere M, Mottola G, Iemma M.
Otolaryngol Head Neck Surg. 2007 Aug;137(2):256-63.

Continua

Il centro ORL del dr. Lino Di Rienzo Businco

il centro medico di orl del dr. Lino Di Rienzo Businco
Il centro del dr. Di Rienzo Businco, medico chirurgo specializzato in otorinolaringoiatria e audiologia, si occupa del trattamento di tutte le malattie dell’orecchio, naso e gola, con particolare interesse alla diagnosi e terapia delle vertigini con prove vestibolari e della sordità, delle riniti, del russamento e dei disturbi della voce. È dotato di attrezzature diagnostiche per adulti e bambini (tonsille, adenoidi e otiti), con particolare riguardo alla video-endoscopia delle vie respiratorie e dell’orecchio. Si occupa, inoltre, specificamente dello studio delle allergie respiratorie e della cura e prevenzione della poliposi nasale, dell’otosclerosi e dei disturbi dell’equilibrio

Il dr. Di Rienzo Businco esegue personalmente gli interventi chirurgici sull’orecchio naso e gola secondo le tecniche più moderne e meno invasive. 

Gli interventi con ricovero ospedaliero (S.S.N.) sono presso l’ospedale S. Eugenio di Roma dove è dirigente medico dell’unità operativa di Otorinolaringoiatria.

In particolare il dr Lino di Rienzo Businco esegue presso le proprie strutture i seguenti esami strumentali riferiti ai codici dell’ ICD-9-CM (Internationa classification diseases – 9th revision – clinical modification 2002) :

9541
esame audiometrico 
8917 esame polisonnografico
9544 esame vestibolare
9546
ABR
9541 audio-impedenzometrico
3142 laringoscopia
727 test allergici nasali
2263
endoscopia nasale
2001 microscopia orecchio

 

Centro ORL dottor Lino Di Rienzo Businco 

v. G. B. De Rossi 15/a
00161 Roma (RM)
tel: 06 44202269
fax: 06 44202269

p.zza Gandhi, 3
00129 Roma (RM)
tel. 065913916
fax: 065913157