Decongestione sottomucosa dei turbinati Coblator

  Categoria: Tecniche comparative

DECONGESTIONE SOTTOMUCOSA DEI TURBINATI COBLATOR-ASSISTEDSingle Insertion Site
(Procedura del dott. Lino Di Rienzo Businco)

PREMESSE

-Coblator non è un nuovo tool con cui fare le cose solite
-È la mano che muove lo strumento
-Perfezionismo del chirurgo coblator
-No FANS preop
-Rispetto della clearence mucosa nasale

PREPARAZIONE DEL GENERATORE COBLATOR

-Collegare il cavo del Wand Reflex ultra 45 al generatore
-Impostare il livello di potenza di uscita da 4-6, in base alle preferenza del chirurgo e alla resistenza incontrata durante la tunnellizzazione del turbinato.
PREPARAZIONE DEL PAZIENTE
-Applicare asciughini bagnati di anestetico locale lungo tutta la superficie del turbinato da trattare (quindi lasciare in coana)
-Iniettare i 5 compartimenti del turbinato con siringa da 5 ml e agocannula sottile (azzurro) anestetico locale per minimizzare il discomfort della procedura
-Iniettare nelle stesse zone soluzione fisiologica sino alla massima distensione del tessuto (colorito bianco della mucosa).

PREPARAZIONE DEL PAZIENTE

-Presenza dell’anestetista con agocannula e.v. posizionato per ansiolisi/analgesia
-Posizione del paziente con testa elevata rispetto al corpo.

TECNICA CHIRURGICA

-Misura dei markers sotto controllo endoscopico per determinare la massima inserzione possibile del manipolo all’interno del turbinato
-Bagnare la punta del Wand con SF per assicurare la formazione del campo di plasma al momento dell’inserzione
-Scegliere un sito di ingresso che consenta di trattare tutti i compartimenti ipertrofici.

TECNICA CHIRURGICA

-Attivare il pedale di ablazione prima di entrare nel turbinato
-Utilizzare un singolo sito di ingresso nel turbinato per trattare tutti i compartimenti con opportune manovre e inclinazione del Wand
-Erogare l’energia sino a quando e non oltre si sviluppi una nebbiolina fluida dalla superficie trattata
-Fuoriuscire dal turbinato, una volta terminato il trattamento, senza attivare il pedale di ablazione
-Esplorare i compartimenti per assicurarsi di aver raggiunto tutte le zone ipertrofiche
-Verificare l’assenza di sanguinamenti e lesioni mucose.

COMPLICANZE DA EVITARE

-Fuoriuscita della punta del Wand dalla superficie del turbinato
-Eseguire siti di inserzione multipli qualora non strettamente necessario
-Trascurare compartimenti ipertrofici
-Superficializzare eccessivamente il trattamento con formazione di escara o necrosi mucosa.

DON’T FORGET.

-Il Wand 45 non va utilizzato in funzione coagulazione
-Se il paziente avverte dolore iniettare ancora anestetico locale
-Se fuoriesce troppo sangue dal sito di inserzione o da accidentali fuoriuscite del Wand, interrompere l’ablazione sino ad ottenere emostasi mediante tamponamento con asciughini
-Non attivare il Wand al di fuori del turbinato per evitare lesioni indesiderate del setto o della superficie mucosa
-Posizionare una cannula aspirativa nella fossa nasale per eliminare la nebbiolina dal campo endoscopico
-Riempire il turbinato con quantità sufficiente di SF.

 

SUBITO DOPO LA PROCEDURA

-Rimuovere gli asciughini dalle coane
-Comprimere la superficie trattata con speculo Killian long
-Valutare l’opportunità di terapia antibiotica e/ analgesica (lesioni estese, croste, FESS concomitante)
-Posizionare asciughini localmente per 1-2 h in caso di sanguinamenti dal sito di inserzione.

AVVERTENZE POSTOPERATORIE

-Edema e congestione nasale possono comparire nella prima settimana
-Evitare di soffiare il naso per le prime 24 h
-Prescrivere analgesici al bisogno
-Proseguire l’eventuale antibioticoterapia per os
-Un minimo sanguinamento nelle secrezioni nasali è considerato normale per le prime 24 h
-Iniziare i lavaggi nasali 3 volte al giorno dopo 24 h
-Programmare il primo controllo dopo 7-10 gg dal trattamento (last 1 mese)
-Informare il paziente sulla progressività dell’efficacia dell’ablazione nel tempo.

GOLDEN RULES

-Continuare a correggere le condizioni patologiche che hanno portato all’ipertrofia del turbinato!
-Follow-up postop integrato (ORL, allergologo, pediatra, broncopneumologo, ecc)
-Non risparmiare nuove ablazioni su compartimenti ipertrofici ev. trascurati….
-Rispetto della mucosa del turbinato